Parliamo di rottami non ferrosi: rame e ottone

I prezzi dei rottami di rame e leghe sono davvero altissimi sul mercato nazionale, spinti negli ultimi mesi dall’estrema volatilità dell’oro rosso. Gli operatori lamentano una scarsa richiesta da parte dei tradizionali consumatori nazionali ed europei: soprattutto è molto difficile ricavare una corretta marginalità dai lotti trattati in questo periodo.
Le previsioni nel medio termine sono tuttavia positive, al solito i segnali positivi provengono dai mercati d’oltremare. Dopo mesi di “latitanza”, in cui i principali traders asiatici sono stati piuttosto quieti ed hanno operato in maniera poco aggressiva (consumando gli stock di rottami ormai ridotti all’osso), si percepisce già sul mercato un cambiamento di approccio. Si sente il ruggito delle tigri asiatiche e, sono in molti a scommettere che l’estate alle porte sarà un’estate “calda” soprattutto per i prezzi dell’“oro rosso”.
Chissà se i consumatori europei si sveglieranno per tempo e seguiranno il mercato, acquistando giorno per giorno, o si accaniranno, come al solito, quando i prezzi saranno ad un livello improponibile, lamentandosi perché non riescono a trovare rottami per coprire i loro ordini?

I prezzi dei rottami di ottone seguono da vicino il prezzo del rame: nonostante ciò, i livelli raggiunti dal rottame comune non appaiono sotto pressione, anzi, calcolando il prezzo di lega, il rottame di ottone è ancora piuttosto sottovalutato sul mercato internazionale.
Questo fa sì che in questi mesi non sia mai mancata una discreta operatività e domanda sia da parte dei principali consumatori nazionali, che europei. Il mercato asiatico nei primi 6 mesi dell’anno è stato piuttosto quieto, ma sono in molti a scommettere in un ritorno in grande stile e già gli operatori più attivi in esportazione stanno spedendo lotti significativi alla volta dei principali traders del Far-East.
La domanda nazionale si mantiene discreta e le principali fonderie nazionali non lamentano difficoltà di approvvigionamento. Dal punto di vista degli ordini, si nota un certo rallentamento, soprattutto dopo i buoni risultati registrati nel primo quadrimestre.

ASSOFERMET – ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI COMMERCIANTI IN FERRO E ACCIAIO, METALLI NON FERROSI, ROTTAMI FERROSI, FERRAMENTA E AFFINI

Annunci