Energia e Italia: Green City Energy

Questo mese Pisa è stato scenario di un evento organizzato da Circuito Green City Energy che è ormai arrivato alla quarta edizione del forum sulle città sostenibili e intelligenti, le Smart city.
L’idea era quella di creare un momento di discussione per presentare progetti e tecnologie più interessanti, per poter approfondire i temi delle energie rinnovabili, dell’efficienza energetica, dell’intelligent building.

Oltre a Pisa (il 4 e 5 luglio) ci saranno altri due incontri, uno a Bari il 28 e 29 ottobre e l’ultimo a Genova il 2 e 3 dicembre. In ogni tappa si discutono gli obiettivi e i progetti di livello territoriale e regionale, ma ponendoli sempre in relazione con le migliori realizzazioni Europee e nazionali.
Forte del successo degli anni passati, durante i quali ha registrato oltre 3.000 partecipanti e 350 relatori, il Forum si conferma importante momento di confronto sulle politiche e i progetti strategici nell’ambito della green economy.

Grazie a questa impostazione le imprese e le amministrazioni del territorio si confrontano e si aggiornano in una visione ampia; al contempo gli operatori nazionali dispongono di un vero e proprio road show qualificato. Partendo dai risultati delle edizioni passate, il circuito Green City Energy nel 2013 allarga i suoi confini e punta sempre di più all’Europa, per essere una piattaforma di relazioni con Istituzioni e Associazioni internazionali. Durante la manifestazione si è discusso del futuro e di quale è stato l’approccio dell’Italia rispetto ai paesi europei, sono state condivise informazioni relative ai finanziamenti europei, nazionali e regionali, disponibili per sviluppare ricerca innovativa al servizio della Smart City, e l’avviamento di azioni focalizzate a migliorare le Città dal punto di vista energetico e ambientale.

green city energy cityhall

green city energy cityhall

La sessione iniziale del convegno si è concentrata sulle risorse finanziarie disponibili nei prossimi anni, che vedono armai al varo l’Horizon 2020 che è il nome del nuovo programma dell’Unione per il finanziamento della ricerca e dell’innovazione, compito che attualmente spetta al Programma Quadro per la Ricerca e lo Sviluppo Tecnologico, al Programma Quadro per la Competitività e l’Innovazione (CIP) e all’Istituto Europeo per l’Innovazione e la Tecnologia (EIT), ed è sostenuto dal Parlamento europeo.
Il convegno è proseguito su due filoni: nel primo “BUILDING – Ridurre i consumi e consolidare il costruito” focalizzato sull’efficienza energetica degli edifici, in parallelo nella Sala del Consiglio Provinciale si è svolta la prima sessione di “Energy & the Town” dedicato alle modalità per produrre, risparmiare e distribuire energia nei sistemi urbani interconnessi; i relatori di questa sessione si sono focalizzati sugli interventi su aree, distretti, sistemi urbani che sono la seconda modalità operativa per migliorare la Città. E’ stato evidenziato come sia essenziale avere una visione globale ma anche realizzare progetti in successione per raggiungere gli obiettivi nel tempo e soprattutto operare sulle reti: elettriche, idriche, di illuminazione pubblica, del verde.

Altro step del forum, riguarda la mobilità che da anni rappresenta la sfida che le Città affrontano per migliorare la qualità della vita dei cittadini e raggiungere gli obiettivi energetici globali. Uno dei modelli più interessanti è utilizzare i sistemi non convenzionali, come quelli a fune. Ma è fondamentale avere un quadro strategico complessivo come mostra la case history di Pisa.
Il vicepresidente della Regione Toscana con deleghe all’Innovazione e alla ricerca Stella Targetti ha sottolineato come la Toscana insieme a tutta la nostra nazione ha intrapreso la strada green attraverso la ricerca e l’innovazione.

Al termine del forum l’illustrazione del progetto “Pisa Mover”, che prevede la realizzazione del collegamento tra la stazione ferroviaria di Pisa e l’aeroporto Galileo Galilei.

Pisa Mover

Pisa Mover

Annunci