Energie rinnovabili in Italia

energia-solare1

Sono molteplici le ricchezze naturali che caratterizzano la penisola italiana e da anni si cerca di trarne i migliori vantaggi usufruendo proprio di tali risorse: il sole, il vento e il mare sono le fonti che maggiormente vengono utilizzate per produrre l’energia cosiddetta rinnovabile ossia quelle fonti inesauribili che si rinnovano nel tempo.
Tali energie vengono suddivise in:

– Energia eolica in cui viene utilizzata la forza del vento per produrre potenza elettrica attraverso pale eoliche posizionate nelle parti più ventilate di ogni comune italiano. Il vento, dunque, attraverso la sua forza permette alle suddette pale di muoversi producendo energia cinetica, trasformata a sua volta in corrente elettrica grazie agli aerogeneratori. L’ eolico è considerato la fonte energetica futura non solo in Italia ma a livello globale avendo avuto una notevole crescita in quest’ultimo decennio.

– Energia solare in grado di produrre un’energia pulita e sfruttabile principalmente sia per una produzione elettrica che termica: per quanto riguarda la prima produzione, vengono utilizzati dei pannelli detti fotovoltaici che hanno il compito di convertire la luce del sole in energia elettrica. Mentre i pannelli solari termici utilizzano i raggi solari per produrre energia termica da trasferire ad un generatore che racchiude un liquido come l’acqua. I benefici legati a questo tipo di energia rinnovabile sono molteplici una fra tutti è la totale mancanza di emissione di CO2 ossia anidride carbonica e biossido di carbonio che favoriscono l’alto tasso d’inquinamento presenti nell’aria.

– Energia geotermica che sfrutta direttamente il calore prodotto dalla terra, favorendo la produzione di energia termica utilizzata proprio come fonte di calore o per il riscaldamento dell’acqua.

– Energia idroelettrica, parola derivante dal greco “idro” che significa acqua, è quell’energia che sfrutta la forza di quest’ultima per la produzione di corrente elettrica e ciò avviene nelle centrali idroelettriche.

– La Biomassa ossia l’insieme di scarti di origine biologica delle aziende agricole che vengono poi utilizzati nelle centrali termiche al fine di produrre energia rinnovabile e pulita, riducendo così il consumo di combustibili fossili come il petrolio.

energie_rinnovabili

In Italia l’utilizzo dell’energia rinnovabile è in notevole crescita sia per una maggiore consapevolezza degli effetti positivi che essa offre, e sia per gli incentivi messi a disposizione dal Governo Italiano per far fronte ad un ecosostenibilità che può offrire solo dei vantaggi sia per i cittadini che per la tutela dell’ambiente. Su quest’ultimo tema, nel novembre scorso, si è tenuto a Milano il quinto Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione in cui vengono affrontati sia i temi legati all’alimentazione che alla riduzione degli sprechi di cibo che favoriscono l’aumento dei rifiuti organici che hanno un pessimo impatto sull’ambiente circostante.
Nel nostro Paese è in aumento l’utilizzo di fonti rinnovabili arrivando a raggiungere una produzione di oltre un terzo dell’energia e questo solo nei primi otto mesi dell’anno passato. E’ stato inoltre stimato che circa il 30% dell’energia utilizzata dalle lampadine all’interno delle case degli italiani, derivi dall’energia alternativa in concomitanza con il concetto di risparmio energetico che ormai è entrato a far parte del pensiero della maggior parte della popolazione italiana.

 

Annunci